Proroga bonus ristrutturazioni edilizie ed ecobonus per l’anno 2021.

Ciao sono Marco Cavalli, un avvocato per bene! :D

Proroga bonus ristrutturazioni edilizie: prossimo rinvio al 31 dicembre 2021 dei termini per beneficiare delle detrazioni per ristrutturazioni edilizie ed ecobonus.

Queste le indicazioni della legge di bilancio 2021, nel disegno approvato dal Consiglio dei Ministri e al vaglio del Parlamento Italiano.

Proroga bonus ristrutturazioni edilizie: al via l’iter burocratico.

Il 19 ottobre 2020, il Consiglio dei Ministri ha approvato il disegno di legge di bilancio 2021. Prevista la proroga bonus ristrutturazioni edilizie al 2021.

Entro il 31 dicembre 2020, le camere parlamentari dovranno approvare il disegno di legge.

Tuttavia manca all’appello il riferimento esplicito al bonus 110%.

Proroga bonus ristrutturazioni edilizie: obiettivo nazionale è l’efficienza energetica.

Il testo del disegno di legge, almeno nelle intenzioni del Governo, intende dare priorità all’efficientamento energetico con ampliamento della platea dei soggetti beneficiari delle detrazioni di legge (menzionati anche gli IACP).

Sostenere la ripresa del settore edilizio.

E infatti, allo scopo di sostenere la ripresa del settore delle costruzioni e favorire gli investimenti sul patrimonio edilizio, il Governo propone la proroga al 31 dicembre 2021 delle detrazioni in materia.

Ecco, quindi, le misure da prorogare al 31.12.2021, con conferma delle aliquote già previste per il 2020:

  1. detrazione Irpef al 50% delle spese sostenute per interventi di recupero edilizio;
  2. detraibilità delle spese sostenute per interventi di riqualificazione energetica: 50% per infissi, biomassa e schermature solari; 65% per le rimanenti tipologie;
  3. detrazione Irpef al 50% delle spese sostenute per l’arredo di immobili ristrutturati;
  4. detraibilità del 90% delle spese sostenute per le opere di rifacimento delle facciate degli edifici (“Bonus facciate”);
  5. detrazione Irpef 36% delle spese sostenute per le opere di sistemazione a verde, coperture a verde e giardini pensili.

Tuttavia, manca all’appello ogni formale riferimento al Superbonus 110%.

Certamente una svista nella redazione del corposo documento approvato il 19 ottobre scorso dal Consiglio dei Ministri.

Probabile un emendamento alla manovra di bilancio che aggiunga la proroga del Superbonus 110%.

Diffondi il post sui tuoi canali social.

Articoli recenti

Stabiliamo un contatto!

Scrivi il tuo indirizzo di posta elettronica per rimanere aggiornato su articoli e iniziative dell'avvocato Marco Cavalli.

ATTENZIONE: per attivare l'iscrizione clicca sul link che riceverai a mezzo mail.

Clicca qui!
Riceverai una mail: CONFERMA LA TUA ISCRIZIONE alla mailing list!

Lascia qui un tuo commento, grazie!

La scrittura del presente post ha richiesto l'impiego di tempo ed energie preziose.
Un tuo breve commento dimostrerà apprezzamento per il lavoro svolto.

Ricorda però che: 1) si accettano solo commenti utili e pertinenti al contenuto del post; 2) non puoi linkare il tuo sito o servizio per farti pubblicità (il commento non verrebbe comunque pubblicato); 3) i commenti offensivi o non pertinenti saranno moderati e  potrebbero non essere pubblicati.