Ciao sono Marco Cavalli, un avvocato per bene! :D

Su quali siti sono pubblicate le aste giudiziarie immobiliari?

“Avvocato, su quali siti sono pubblicate le aste giudiziarie immobiliari?”,

“Buonasera avvocato, dove si trovano gli avvisi degli immobili all’asta?”,

“Eilà Avv., le aste immobiliari si trovano anche online?”

Sono queste le domande che, sempre più spesso, mi rivolgono clienti e potenziali investitori interessati alle aste immobiliari.

In questo articolo indicherò i principali strumenti e siti per individuare le aste giudiziarie.

Spero in tal modo di fornire un servizio utile a chi intende affacciarsi in questo settore, con risparmio di tempo prezioso per il lettore e ovviamente per me che ricevo sempre più spesso questo tipo di richiesta.

Dove sono pubblicate le aste giudiziarie immobiliari? Breve premessa.

La legge 80/2005 ha previsto la pubblicazione delle principali informazioni sulle espropriazioni immobiliari in siti web privati, a tal uopo autorizzati.

Successivamente sono stati individuati i requisiti tecnico-professionali che devono possedere i gestori di tali siti e l’istituzione di un apposito elenco presso il Ministero della Giustizia.

Attualmente, la legge (art. 490 cpc) prevede la pubblicazione online dei principali dati delle procedure esecutive immobiliari.

In particolare vanno pubblicati i seguenti documenti:

  • ordinanza di vendita del Giudice dell’Esecuzione (in breve G.E.);
  • avviso di vendita del professionista delegato designato dal G.E.;
  • perizia di stima redatta dal tecnico incaricato dal G.E.

Scopo della norma è quello di ampliare la platea dei potenziali partecipanti alle aste mediante la diffusione delle informazioni sulle espropriazioni immobiliari.

Nelle intenzioni del legislatore, la facile reperibilità di tali informazioni consentirebbe una maggiore partecipazione alle aste e quindi, in caso di gara al rialzo, l’aggiudicazione degli immobili a prezzi più alti.

Il tutto nell’interesse dei creditori intervenuti nella procedura e degli stessi debitori esecutati.

Peccato però che le aste immobiliari, congegnate con il sistema del ribasso in caso di asta deserta, producano l’effetto contrario.

E cioé la svendita di immobili il cui valore venale è spesso superiore al prezzo di effettiva aggiudicazione.

Ma torniamo all’argomento del presente articolo. Su quali siti sono pubblicate le aste giudiziarie immobiliari?

Il web offre le principali informazioni sulle aste giudiziarie di tutto il territorio nazionale.
Ma serve un pò di cautela in fase di ricerca ed analisi.

Il Portale delle Vendite Pubbliche.

L’art. 490 del codice di procedura civile prevede che le informazioni sulle espropriazioni immobiliari debbano essere pubblicate sul Portale delle Vendite Pubbliche del Ministero della Giustizia (in breve PVP).

Nello specifico, il PVP raccoglie le informazioni e i documenti presenti sui siti autorizzati dal Ministero della Giustizia e accreditati presso il medesimo portale.

Tuttavia, a distanza di alcuni anni dall’istituzione del PVP, non tutti i siti gestori delle aste possiedono le caratteristiche tecniche per l’accreditamento presso il portale.

Quindi, lo strumento non è pienamente operativo: al suo interno non sono reperibili tutte le aste pubblicate sul territorio nazionale.

E’ quindi necessario procedere adottando un sistema diverso.

Nulla di fatto. Si ritorna alla domanda di partenza.

Dove sono pubblicate le aste giudiziarie immobiliari? I principali siti di aste online.

Sul sito del Ministero della Giustizia è possibile trovare l’elenco dei siti web autorizzati alla pubblicità delle aste immobiliari.

Il consiglio che ti posso dare, se davvero sei interessato a questo mondo, è quello di visionare i principali siti in elenco, selezionando l’area territoriale di tuo interesse.

Ecco i principali siti di aste online che ti consiglio di tenere sotto controllo.

Se stai cercando un immobile potresti visitare i seguenti siti di aste online.

Insomma si tratta di un’impegnativa attività di ricerca, tra numerose fonti, che spesso può concludersi in un nulla di fatto.

Se intendi partecipare a una
ASTA IMMOBILIARE
 contatta l’avvocato Marco Cavalli

Come individuare l'immobile che soddisfa le tue esigenze?

Avrai ormai compreso che l'attività di ricerca degli immobili all'asta richiede tempo e tanta pazienza.

E una volta individuata l'asta cui partecipare, se vuoi evitare cattive sorprese, è bene che tu legga attentamente i documenti della procedura.

In particolare dovrai studiare:

  1. la perizia in cui sono descritte le principali caratteristiche dell'immobile, la presenza di eventuali irregolarità catastali, difformità urbanistico-edilizie, la continuità delle trascrizioni nel ventennio, ecc.;
  2. l'avviso di vendita in cui sono indicate le modalità di presentazione dell'offerta irrevocabile.

Partecipare ad un'asta richiede infatti uno studio approfondito dell'immobile che "si rischia" di acquistare.

Se non stai attento, corri infatti il rischio di aggiudicarti un immobile gravato da abusi non condonabili, vincoli e contratti opponibili ai terzi.

Rischi cioé di lanciarti in un investimento dai rischi imprevedibili e quindi dai costi incalcolabili.

Rivolgiti ad un avvocato esperto in aste immobiliari.

Per questo ti consiglio di farti seguire sia da un avvocato esperto in aste giudiziarie, sia da un tecnico di fiducia (che sia un ingengere, un architetto o un geometra).

Se il tuo scopo è quello di investire in immobili o acquistare la prima casa non puoi rischiare di accollarti un mutuo o indebitarti per un operazione che non hai ben compreso.

Foto di Anthony Shkraba da Pexels

Diffondi il post sui tuoi canali social.

Articoli recenti

Stabiliamo un contatto!

Scrivi il tuo indirizzo di posta elettronica per rimanere aggiornato su articoli e iniziative dell'avvocato Marco Cavalli.

ATTENZIONE: per attivare l'iscrizione clicca sul link che riceverai a mezzo mail.

Clicca qui!
Riceverai una mail: CONFERMA LA TUA ISCRIZIONE alla mailing list!

Lascia qui un tuo commento, grazie!

La scrittura del presente post ha richiesto l'impiego di tempo ed energie preziose.
Un tuo breve commento dimostrerà apprezzamento per il lavoro svolto.

Ricorda però che: 1) si accettano solo commenti utili e pertinenti al contenuto del post; 2) non puoi linkare il tuo sito o servizio per farti pubblicità (il commento non verrebbe comunque pubblicato); 3) i commenti offensivi o non pertinenti saranno moderati e  potrebbero non essere pubblicati.